Post Intervento Trapianto di Capelli

Terminato l’intervento 

Una volta eseguito il Trapianto Capelli al paziente viene applicata una garza grassa medicata e un tampone.

La medicazione è trattenuta da una fasciatura che dovrà essere tenuta per tutta la notte successiva all’intervento e potrà essere rimossa dal personale sanitario.

In alcuni casi di trapianto di modesta entità, è possibile evitare parte della medicazione applicando una colla chirurgica che impedisca ai bulbi trapiantati di subire stress meccanici.

Dopo lo bendaggio, il paziente potrà riprendere le normali attività avendo cura di applicare una pomata antibiotica sul cuoio capelluto e di assumere antinfiammatori e antibiotici secondo le indicazioni del chirurgo.

Il modesto dolore locale e gonfiore alle palpebre rappresenta il normale decorso e sparirà nell’arco di un paio di giorni.

Al settimo giorno dall’intervento il paziente può tornare nella nostra struttura per il primo lavaggio nella zona operata.

In questa occasione viene consigliato il tipo di detergente neutro e anallergico da utilizzare per i primi periodi per consentire il corretto assestamento del bulbo.

Dopo un mese dall’intervento, è possibile recarsi in clinica per il controllo di routine.

Giorni successivi al Trapianto di Capelli

Sarà possibile riprendere le normali attività quotidiane a distanza di tre giorni dal trapianto, facendo attenzione ad evitare stress meccanici alla zona operata (pettine, berretto, casco…).

La ricrescita dei capelli avverrà in modo lento e graduale, perché i nuovi bulbi necessitano di un certo periodo per attecchire definitivamente e tornare attivi. Già dopo 2 o 3 mesi il paziente sentirà prudere la zona del trapianto e ciò sarà il segnale della ripresa attività di crescita dei capelli.

Per apprezzare visibilmente il trapianto, bisognerà attendere 5 o 6 mesi: ciò consente di abituare gradualmente l’occhio al cambiamento che risulterà perfettamente discreto e non improvviso.

Per accelerare la ricrescita del capelli trapiantati e rinforzare i capelli deboli, è consigliabile l’utilizzo della spazzola laser denominata Hairmax .

Questo dispositivo ha recentemente ottenuto l’autorevole nulla osta parte dell’autorità americana FDA che vigila su questo tipo di prodotti.

Sedute Successive

La particolarità di alcune procedure di trapianto di capelli è proprio la grande quantità di follicoli innestati nell’arco di un’unica seduta. Attenzione, però: non è detto che ciò rappresenti un reale vantaggio per tutti.

Un rinfoltimento di grandi dimensioni può essere consigliabile solo dopo un’attenta valutazione dello stato dell’avanzamento e della tipologia della calvizie.

Il risultato, in ogni caso, comincerà ad essere visibile nel corso di un paio di mesi/un trimestre dopo la seduta; solo una volta trascorso questo periodo si inizierà a notare la progressiva crescita dei bulbi innestati.

Dopo un lasso di tempo di circa 6 mesi / un anno, i capelli avranno raggiunto una lunghezza tale da poter individuare eventuali nuove aree di intervento e quindi cominciare a pensare ad un ritocco o ad un secondo rinfoltimento, se la zona donatrice si presenta ancora con una densità tale da permettere ulteriori espianti.

Le Limitazioni legate al Trapianto di Capelli

  • Area donatrice scarseggiante di follicoli attivi. (generalmente quadro rilevabile nel VI e VII stadio della scala di Hamilton)
  • Dermatiti o irritazioni cutanee in atto.
  • Tendenza a cicatrizzazione ipertrofica / cheloidee o anomala.

Il maggiore ostacolo del Trapianto è il continuo progredire della calvizie, perciò l’insediamento dei follicoli attivi prelevati dalla nuca dovrà essere studiato con molta precisione e il paziente dovrà preventivare, a distanza di qualche tempo, un secondo intervento o un ritocco per uniformare la distribuzione dei capelli.

Prenota un Appuntamento

La richiesta di prenotazione sarà valutata dalla segreteria di Trapianto Capelli Roma in base al calendario degli appuntamenti.

PRENOTA
2011-12-25T17:38:54+00:00